Storie di Domenica / Programmazione di Febbraio

E prosegue per tutto il mese di febbraio il progetto nato da un' idea di Augusto Terenzi in collaborazione con Librimmaginari e Arci Viterbo, che mette insieme diverse realtà del territorio per offrire un appuntamento fisso dedicato all'infanzia. Un piccolo itinerario tra realtà e spazi che ospiteranno una serie di incontri artisti e compagnie.

 Da domenica 7 febbraio Storie Di Domenica si sposta al Circolo Arci 
Il Cosmonauta  , ecco qui la locandina degli eventi di Febbraio
Grafica Daniele Capo / foto Chiara Ernandes
per tutto Febbraio siamo in via dei Giardini 11,
Pianoscarano, Viterbo (ingresso a sottoscrizione) 
7 Febbraio ore 11.00                   
Francesca Proietti Sorbini
Piccoli Cosmonauti Crescono
laboratorio di manufatti spaziali
14 Febbraio ore 11.00
Marcella Brancaforte e Saskia Menting           
L’ Aquila che suona – Una fiaba siciliana
Lettura Scenica  dal libro illustrato da M. Brancaforte e narrato da E. Buttitta / Edizioni Arianna 2016
21 Febbraio ore 11.00                                        
Martina Duchi, per Associazione NOSTOS
Gomitoli di Fiaba, Castelli, cavalli e cavalieri
laboratorio di teatroterapia per bambini
Età consigliata  5 - 9
28 Febbraio 11.00                 
Viviana Ginebri
Vestiamo una fiaba
...il costume è di scena!

Storie di Domenica



Da Gennaio a Maggio 2016 anche Librimmaginari partecipa a "Storie di Domenica", un progetto che mette insieme diverse realtà del territorio per offrire un appuntamento fisso dedicato all'infanzia: Si propone così un itinerario propedeutico alla narrazione e all'ascolto, tra spazi e associazioni che ospiteranno un appuntamento fisso con incontri domenicali dedicati ai bambini e alle famiglie. 
Ogni mese si lavorerà in uno spazio diverso:  a Gennaio si inizia al Biancovolta, lo spazio Arci in Via delle Piagge 23, a Viterbo.
Gennaio 2016 
10 Gennaio: IM-MAGI-NANDO: Il mago che c’è in te! di e con il Mago Valerì
17 Gennaio: RICICARTA, IL LUPO GIRAMONDO Introduzione al mondo della cartapesta, di e con Martapesta. 

24 Gennaio: "IL SOGNO DEI MUSICANTI DI BREMA" di e con con Saskia Menting e Carmine Leta / Compagnia La Metaphora,.
31 Gennaio: "LA CONFERENZA MAGICA: come riconoscere le streghe e il loro potere" di e con Laura Saccani , lettura animata e “Insalata magica"

STORIE DI DOMENICA
da un'idea di Augusto Terenzi
con
  • ARCI Viterbo
  • Librimmaginari
  • Compagnia Teatrale "Il Tetraedro"
  • Il Cosmonauta
  • La Strada dell'Orto
  • Il Giardino di Filippo
  • Biancovolta
  • La Metaphora
Il progetto Grafico della locandina è di Daniele Capo / foto Chiara Ernandes

Archivio dei paesaggi immaginari in mostra a Trento



Archivio dei Paesaggi immaginari, il progetto collettivo di cartoline d’artista, a cura di Marcella Brancaforte e Marco Trulli, prodotte da decine di illustratori e artisti e inviate a Librimmaginari tramite posta, è in mostra dal 3 novembre 2015 al 18 dicembre 2015  da Impact Hub a Trento
Orari di apertura: tutti i giorni dalle 18 alle 20  in via Roberto da Sanseverino 95
Una riflessione sui paesaggi da souvenir delle cartoline, che vuole decostruirne gli stereotipi attraverso un’opera continua di tessitura tra luoghi reali e paesaggi della visione.
Cartoline reimmaginate, ridisegnate, diventano lo strumento per costruire un archivio di paesaggi immaginari, una mappa di nostalgie, trascorsi, viaggi della memoria e del presente. Un itinerario visivo composito in cui l’intervento di manipolazione del paesaggio “ da cartolina” diventa appropriazione di un luogo. Il risultato finale è un progetto corale con decine di cartoline di diversi artisti, una geografia sentimentale.
In mostra da Impact Hub : 
Aka B, Nicoz Balboa, Marco Bassi, Andrea Bennati, Martina Bonina, 
Marcella Brancaforte, Emanuela Bussolati, Francesco Calcagnini, Valeria Colonnella, 
Lucia Conversi, Giovanni Colaneri, Alberto Corradi, Eleonora Cumer, 
Massimo De Giovanni, Mariachiara Di Giorgio, Magda Guidi, Ettore Festa, 
Giovanni Kranti, Raffaella Ligi, Isabella Mara, Anna Martinucci, Anna Nina Masini, 
Beppe Mora, Virginia Mori, Riccardo Muzzi, Andrea Noceti, Giulia Orecchia, 
Rita Petruccioli,Fernanda Pessolano, Alfonso Prota, Simone Rea, Daniele Ricco, 
Paolo Rui, Alessandra Scandella, Emanuele Serra, Václav Šlajch, 
Simona Tonna, Studiovagante, Fabio Visintin.

Photo © Sabine Meyer 


Stefania Costa / Dalia Macii

Impact Hub Trentino | Where change goes to work




Librimmaginari Workshop / Anteprima Estasiarci: in mostra Ali e Radici al Cosmonauta


Librimmaginari Workshop conclude il laboratorio con richiedenti asilo e rifugiati 
In mostra al Cosmonauta i lavori prodotti dai partecipanti al workshop,
Il laboratorio è inserito in un'anteprima del longevo Festival Estasiarci
progetto nato intorno alla Giornata Internazionale del Rifugiato il 20 giugno
Vi aspettiamo quindi a Viterbo,  in Via dei Giardini 11 il 18 Giugno alle  18.00 

"Ali e radici", dallo sradicamento al volo
In mostra le opere da un workshop che integra e mescola i linguaggi visivi
a cavallo tra illustrazione e fotografia, 
a cura di Marcella Brancaforte 
in collaborazione con la fotografa Sabine Meyer
Assistente al laboratorio Ismail Diarra
con Silvana Brizi / Arci Percorsi 
in collaborazione con Arci Solidarieta' nell'ambito del progetto SPRAR
Il workshop "Ali e Radici" è laboratorio nomade: durante la Festa "Un Casino di Burattini" per Librimmaginari, il gruppo si è spostato a Villa Lante 
                                                                                                    "Ali e Radici" al Cosmonauta
Foto ©Sabine Meyer per Librimmaginari

Cartografie dell'immaginario, tra arte contemporanea e illustrazione al Padiglione d'Arte Chiarini Carletti

E il 5 giugno è stata inaugurata Cartografie dell’immaginario, il paesaggio tra mappature e smarrimenti. Dal 5 al 21 si può visitare al Padiglione d’arte Chiarini Carletti di La Quercia.
Orari di apertura:  da giovedì a domenica dalle 17 alle 20.
Massimo De Giovanni
Forestetica - Paesaggio ricomposto, 2015
Il  programma di Librimmaginari,  Festival di promozione alla lettura e del libro illustrato di qualità, promosso da Arci Viterbo in collaborazione con la Biblioteca Consorziale di Viterbo e finanziato dal programma "Io leggo" della Regione Lazio (L.R. N. 6/2013), è a cura di Marco Trulli e Marcella Brancaforte e ha aperto una tre giorni intensa con l'inaugurazione di questa mostra, per proseguire il giorno dopo al Casino di Caccia a Villa Lante , con Un casino di Burattini Festa di Spettacoli di Teatro Ragazzi, Letture sceniche e Laboratori, con la direzione Artistica di Augusto Terenzi e continuare poi domenica con la Camminata paesologica  sulle mura di Viterbo e ancora un reading insieme a Franco Arminio, scrittore, paesologo.
Francesca Zoboli, Verso Est, 2015
Nelle due sale del Padiglione d' Arte viene suggerito al visitatore di leggere due atteggiamenti differenti verso uno stesso tema, ovvero quello del perdersi nel paesaggio. Tra le opere di arte contemporanea e quelle  realizzate da illustratori e designers, ci si può perdere e ritrovare anche nei loro immaginari. Molte opere sono state installate sul posto proprio dagli Artisti che sono arrivati un po' da tutta Italia. Artisti in mostra : Pasquale Altieri, Patrizio Anastasi, Lucilla Candeloro, Canedicoda, Daniele Catalli, Luca Coclite, Alessandra De Cristofaro, Massimo De Giovanni, Tothi Folisi, James P. Graham, Federico Lupo, Maddalena Mauri, Alex Raso, Irene Rinaldi, Francesca Zoboli.
 Lucilla Candeloro, paesaggio, 2015
Alex Raso, Quando il bosco ti riserva un silenzio, 2015
Patrizio Anastasi, Irene Rinaldi e Alessandra De Cristofaro
AHHH VUUM, 2015
E quasi una mostra nella mostra: al padiglione trovate  anche le cartoline d’artista che costituiscono una sorta di archivio dei paesaggi immaginari. Sono stati invitati quindi numerosi artisti ai quali i curatori hanno chiesto di intervenire sulle classiche cartoline per riflettere sui paesaggi da souvenir, decostruendone gli stereotipi attraverso un’opera continua di tessitura tra luoghi reali e paesaggi della visione o della memoria. 
Archivio dei paesaggi immaginari – progetto collettive di cartoline d’artista  
con Aka B, Nicoz Balboa, Marco Bassi, Paolo Bazzani, Andrea Bennati , Martina Bonina, Marcella Brancaforte, Emanuela Bussolati, Francesco Calcagnini, Mara Cerri, Lucia Conversi, Giovanni Colaneri, Valeria Colonnella, Alberto Corradi, Mariachiara Di Giorgio, Magda Guidi, Ettore Festa, Giovanni Kranti, Raffaella Ligi, Isabella Mara, Anna Martinucci, Anna Nina Masini, Beppe Mora, Virginia Mori, Riccardo Muzzi, Andrea Noceti, Giulia Orecchia, Fernanda Pessolano, Alfonso Prota, Simone Rea, Paolo Rui, Alessandra Scandella, Emanuele Serra, Václav Šlajch, Simona Tonna, Studiovagante,Andrea Venanzi, Fabio Visintin.
Kranti
 Paolo Bazzani
 Riccardo Muzzi
da sinistra Anna Nina Masini, Magda Guidi, Isabella Mara e Fernanda Pessolano

Si ringraziano :  
la famiglia Chiarini Carletti e Paolo Pelliccia
Sabine Meyer, Massimo De Giovanni, Lucilla Candeloro, Alex Raso, Silvia Testa, Patrizio Anastasi, Irene Rinaldi e Alessandra De Cristofori, Francesca Zoboli, Manuela Moroni, Vito Guglielmini,Valeria Colonnella, Riccardo Muzzi per  foto, video, allestimenti e per esserci stati tutti
Alesandra Pisu, Sophie Savoie e Federico Paris, Stephanie e il Gruppo La Cicala per le calorose residenze
e
tutti  gli artisti che ci hanno mandato le loro cartoline 
( e ai quali dedicheremo a breve ancora più spazio in un altro post ) 

Workshop Risograph: Rita Petruccioli & Studio Inuit a Librimmaginari

Si conclude stasera a Viterbo il Workshop Risograph per Librimmaginari con Rita Petruccioli e Studio 
Inuit.
Ma perchè la stampa Risograph? La stampante Risograph è uno strumento di stampa che nasce per uso d'ufficio ma che da alcuni anni in tutta Europa è stato riscoperto per uso creativo da fotografi, designers e grafici.
Il tipo di stampa è a metà strada fra la serigrafia e la stampa offset: la macchina crea una matrice che viene avvolta attorno ad un cilindro attraverso il quale passa dell'inchiostro liquido.
 Il risultato sono delle stampe uniche grazie alla sovrapposizione dei colori (stampati uno alla volta) e dei piccoli fuori registro. Così si ottengono preziosi libri o stampe che possono essere considerati pezzi unici.
Come nella stampa offset, la stampa Risograph rende possibile stampare migliaia di copie a colori a bassissimo prezzo, la scelta di Inuit è quella di produrre delle medie tirature per poter curare e diffondere il lavoro degli autori al meglio. Inoltre è una tipologia di stampa eco-friendly: utilizza pochissima energia elettrica ed inchiostri a base di olio di soia.
 Alcune immagini dal workshop 


 Oggi chi passa dal Biancovolta in Via delle Piagge a Viterbo può dare un'occhiata ai lavori dei partecipanti del workshop che stanno diventando le immagini del libro di cartografie e paesaggi immaginari che entro stasera sarà pronto. 

E' in arrivo il WORKSHOP DI ILLUSTRAZIONE E STAMPA RISOGRAPH, prenotatevi!

Librimmaginari 2015 / Avventure dello sguardo 
propone un workshop meraviglioso. I posti sono limitati e il costo contenuto.
I partecipanti saranno condotti e assistiti dal prestigioso binomio 
Rita Petruccioli / Roma & Studio Inuit / Bologna 
Ci rivolgiamo a Studenti, Grafici o Illustratori che vogliono sperimentare una nuova tecnica di stampa ma anche a Insegnanti, curiosi e aspiranti Illustratori.


Le date: 29/30/31 Maggio 2015
Dove: al Biancovolta, in via delle Piagge, 23 a Viterbo

Per informazioni  e iscrizioni:
mandate una mail a : culturavt@arci.it 
tel: 349 6104936 / 328 1822384 

Obiettivi del workshop:
- panoramica generale sulle produzioni editoriali in Risograph;
- apprendimento delle tecniche di stampa Risograph;
- concezione e realizzazione di illustrazioni in bicromia Risograph;
- stampa legatura e finitura delle illustrazioni;
- esposizione dei lavori e confronto col pubblico.

Perchè la stampa Risograph? cos’è?
La stampante Risograph è uno strumento di stampa che nasce per uso d'ufficio ma che da alcuni anni in tutta Europa è stato riscoperto per uso creativo da fotografi, designers e grafici.
Il tipo di stampa è a metà strada fra la serigrafia e la stampa offset: la macchina crea una matrice che viene avvolta attorno ad un cilindro attraverso il quale passa dell'inchiostro liquido.

Il risultato sono delle stampe uniche grazie alla sovrapposizione dei colori (stampati uno alla volta) e dei piccoli fuori registro. Così si ottengono preziosi libri o stampe che possono essere considerati pezzi unici.

Come nella stampa offset, la stampa Risograph rende possibile stampare migliaia di copie a colori a bassissimo prezzo, la scelta di Inuit è quella di produrre delle medie tirature per poter curare e diffondere il lavoro degli autori al meglio.
Inoltre è una tipologia di stampa eco-friendly: utilizza pochissima energia elettrica ed inchiostri a base di olio di soia.

Durata workshop: 29-30-31 maggio

Venerdì 29 maggio:
15:00 - 18:00

Sabato 30 maggio:
10:00 - 13:00 15:00 - 18:00

Domenica 31:
10:00 - 13:00 15:00 - 18:00

Costo 70 euro + tessera arci 2015

Inuit è un’associazione culturale che si occupa della diffusione delle autoproduzioni in Italia e all’estero. Dal 2013 produce libri artigianali e cartelle d’artista in Risograph e serigrafia collaborando con vari artisti internazionali.
http://inuit-igloo.tumblr.com/tagged/blog

Rita Petruccioli è un’illustratrice e fumettista italiana. Lavora con Mondadori, Laterza, Bao Publishing, Editions Auzou, La Nuova Frontiera Junior, Lavieri. Ha collaborato con Inuit nella realizzazione di Tacita Silva, libro d’artista in tricromia Risograph e nella progettazione di workshop di stampa per grandi e piccoli.
www.ritapetruccioli.net